Intriso di storia e di tradizione, l’ Auberge de la Maison di Entrèves accoglie come un nido caldo e rassicurante in un’eleganza senza tempo.
Auberge de la Maison       Auberge de la Maison
Incastonato nel pittoresco borgo di Entrèves – a pochi chilometri dal centro di Courmayeur – e immerso in un panorama “benedetto” dalla bellezza e maestosità del Monte Bianco, l’Auberge de la Maison incanta fin da subito con il suo senso di accoglienza elegante ma senza ostentazioni, perfetto in ogni dettaglio e al tempo stesso familiare. Un rifugio dove ci si sente a proprio agio come a casa propria, un hotel di classe dove tutto è pensato con il cuore per rendere piacevole ed armoniosa la permanenza. Il cuore è quello di Alessandra Garin, perfetta padrona di casa le cui “cortesie per gli ospiti” rimangono indelebili nella memoria di chi soggiorna in questa grande casa in pietra e legno che riesce a fondersi alla perfezione con la natura circostante e che al suo interno regala delle chicche davvero inestimabili, come le preziose collezioni di quadri ed oggetti d’epoca,
Auberge de la Maisonle stampe originali che raccontano la tradizione dei cosiddetti Menù di Montagna e gli oggetti del passato sapientemente recuperati a testimonianza di un’atmosfera fortemente e fieramente alpina ma con forte vocazione all’ospitalità e al bien vivre. Proprio i Menù di Montagna diventano l’occasione per proporre agli ospiti dell’Auberge un viaggio nel passato e nell’ospitalità valdostana e per ripercorrere l’evoluzione della montagna stessa: da luogo escluso dagli itinerari turistici fino a diventare, nel ‘700, piacevolissima quanto frequentata meta per la villeggiatura. Un’evoluzione ben documentata da articoli di giornali, da racconti, da stampe e proprio anche dai quei Menù che gli alberghi di montagna studiavano appositamente per i propri ospiti. Un’importante eredità storica e sociale che permette ad Alessandra Garin di far rivivere l’elegante esperienza della villeggiatura agli ospiti che lo desiderano, tra bellezze da guardare e bontà da assaggiare, con tanto di Consommé à l’Imperiale o Truite frite à la Maitre d’Hôtel o addirittura Plombière Mont-Blanc. Insomma, una Maison il cui grande charme si respira in ogni ambiente.
Auberge de la Maison       Auberge de la Maison
Nelle 33 camere tutte diverse l’una dall’altra e tutte estremamente curate negli arredi, uniche nelle loro singole particolarità ma accomunate da ambienti caldi e dalla vista di un panorama che spazia dalla vallata di Courmayeur al massiccio del Monte Bianco fino al ghiacciaio della Brenva e naturalmente il villaggio alpino di Entrèves. Ma anche negli spazi comuni, tra caminetti e stufe in maiolica, ne Le petit Abri o nella deliziosa Maison d’Eau, che dispone di un’area benessere, di una piccola piscina riscaldata interna ed esterna e di cabine per i trattamenti. Così come nel ristorante l’Aubergine (aperto anche agli ospiti esterni), dove il profumato legno di larice valdostano alle pareti e il grande camino centrale fanno da sfondo ideale a una proposta culinaria moderna ma basata sui prodotti della zona e la cui terrazza permette, nella bella stagione, di assaporare i piatti della tradizionale cucina locale anche all’aperto. www.aubergemaison.it
Auberge de la Maison       Auberge de la Maison

Leave a Reply

Your email address will not be published.