Immerso nella storia e nell’aristocraticità siciliane, Donna Coraly Resort è la meta prediletta per chi cerca l’esclusività a tutto tondo.
Donna Corali Resort            Donna Corali Resort
Ci si sente davvero ospiti unici ed eletti da Donna Coraly Resort, inaugurato nell’agosto 2016 e già diventato punto di riferimento per chi cerca un ambiente esclusivo e informale allo stesso tempo, dove l’aria profuma di mare e di zagare e tutto viene pensato per rendere il soggiorno indimenticabile. Situato alle porte di Siracusa e a soli 2 km dalle più belle spiagge e dalle riserve protette della costa meridionale dell’Isola, il Resort è inserito in un sublime contesto ambientale e storico: un’antica masseria del 1400
Donna Corali Resort             Donna Corali Resort
nella tenuta di San Michele – dove fu firmato l’armistizio di Cassibile il 3 settembre 1943 – con villa-fortino gentilizia protetta da fossato e mura, affiancata da una piccola cappella ancora consacrata e affacciata sul tipico baglio attorniato dai rustici, tra cui un bellissimo magazzino seicentesco. La padrona di casa Lucia Pascarelli ha scelto e curato personalmente ogni dettaglio
Donna Corali Resort
restaurando sapientemente l’antica proprietà assieme all’architetto milanese Manuela Schioppa Salvadego per renderla elegante e funzionale, riuscendo tuttavia a mantenerne inalterate le caratteristiche originali. Così i pavimenti delle 5 suites – ognuna ha un colore e un decoro che la contraddistingue, richiamato in una parete della doccia – sono realizzati in pietra locale e maioliche di Caltagirone, presenti anche nei bagni dai lavabi in pietra lavica smaltata, mentre per la parte arredo e decoro ecco gli originari
Donna Corali Resort             Donna Corali Resort
mobili ottocenteschi della villa restaurati dagli artigiani locali alternati a opere d’arte contemporanea provenienti dalla galleria milanese Rubin. Tutte e 5 le suites di Donna Coraly Resort dispongono di un proprio spazio verde arredato, con accesso diretto al giardino botanico ricco di piante mediterranee, di esemplari tropicali, di fiori e, all’interno dell’Hortus Conclusus, quelle stesse piante aromatiche, alberi da frutto e verdure che vengono coltivate biologicamente e che si ritroveranno poi nelle pietanze del ristorante. Tra le chicche del
Donna Corali Resort             Donna Corali Resort
giardino, circondato a sua volta dagli aranceti, c’è anche un bio-laghetto, una piscina realizzata con pietre naturali e materiali altamente tecnologici nel pieno rispetto della salvaguardia ambientale. Mentre nella sala da pranzo, intanto che si assapora la cucina tradizionale rivisitata in chiave contemporanea dallo chef si può osservare una spettacolare Rosa dei Venti smaltata su lastra di pietra lavica del diametro di quasi 2 metri in mezzo ai lastroni di pietra di Comiso. Non manca l’Oasi del Benessere, riservata i soli clienti di Donna Coraly Resort, spazio dominato da colori naturali che dispone di idromassaggio, hammam, personal
Donna Corali Resorttrainer e dove per tutti i trattamenti viso e corpo si utilizzano prodotti provenienti dal territorio, dagli agrumi alle mandorle, dalla zagara all’olio di oliva o a gelsomino. Da non perdere il Massaggio Coraly sotto le stelle, una delle tante cortesie per gli ospiti pensate da Lucia Pascarelli, nipote della Nobildonna siciliana Coraly Grande Sinatra cui il Resort rende omaggio portando il suo nome. È proprio la padrona di casa ad occuparsi personalmente di tutti i servizi assolutamente “su misura”: dall’aperitivo al tramonto in veranda all’organizzazione di gite in velieri e catamarani nelle baie circostanti con pranzo o cena a bordo fino ai tour culturali e naturalistici personalizzati, o alla partecipazione a eventi teatrali e mostre.(www.donnacoraly.it)
Donna Corali Resort                     Donna Corali Resort

Post correlati