Un palazzo settecentesco in cima a Trinità dei Monti ospita il nuovo Hotel de la Ville, seconda proprietà-gioiello nella Capitale di Rocco Forte Hotels.
de la Ville       de la Ville
Ha debuttato lo scorso maggio l’omaggio contemporaneo al Grand Tour del XVIII secolo che rappresenta l’ispirazione del nuovo Hotel de la Ville di Roma, un vero e proprio gioiello dell’ospitalità che invita gli ospiti a un giocoso viaggio di scoperta nei diversi ambienti di un palazzo senza tempo. Le aree comuni e le camere sono state completamente ripensate da Tommaso Ziffer assieme a Olga Polizzi, Director of Design del Gruppo Rocco Forte Hotels. Lavorando a stretto contatto con gli artigiani locali, i designer hanno saputo valorizzare l’eredità storica dell’edificio con carte da parati fatte a mano da Rubelli e Dedar e attraverso l’uso di ricchi tessuti italiani e arazzi storici di Zardi & Zardi. Le 104 camere e suite, elegantissime e tra le più spaziose della capitale, vantano ampie terrazze con vista panoramica sulla Città Eterna. All’ottavo piano dell’edificio, la meravigliosa Suite De La Ville – cui si accede con ascensore privato – è il fiore all’occhiello del progetto: arredata con una curata selezione che combina complementi antichi e moderni, custodisce una vera e propria collezione d’arte e offre due terrazze panoramiche private, perfette per godersi momenti di relax certi di essere al riparo da occhi
de la Ville       de la Ville
indiscreti. Il cortile interno incarna la vivacità e lo spirito italiani, offrendo un rifugio nascosto dalla frenesia cittadina senza allontanarsi dal cuore di Roma. George Carter – designer specializzato nella creazione di giardini ispirati alla geometria lineare del XVII secolo – ha rielaborato lo spazio che fonde tre edifici in uno solo incorporando elementi che richiamano il tema del Grand Tour: obelischi, una palette di colori verde-nero e oro che conferisce all’ambiente un’atmosfera mistica e romantica e un’illuminazione soffusa che evoca gli antichi spazi a lume di candela. Quanto all’offerta enogastronomica, è come sempre supervisionata da Fulvio Pierangelini, Creative Director of Food di Rocco Forte, che mira a conquistare i palati più esigenti con gli eclettici menù di 6 ristoranti e bar. Le carte spaziano dai grandi classici della tradizione italiana al ristorante gourmet Mosaico, fino alle rivisitazioni contemporanee del ristorante Sistina, dove i veri protagonisti sono i prodotti mediterranei. E se il bar Julep mette l’accento sulla miscelazione di qualità in una drink list di cocktail classici e non, il rooftop bar Cielo incanta con proposte studiate ad hoc e la vista sui tetti di Roma. Ultima chicca, la Rocco Forte Spa di 550 metri quadri, che si impone fra i più avanzati centri benessere della Capitale grazie a protocolli a base degli innovativi prodotti Irene Forte Skincare eseguiti da un team di esperti terapisti.
de la Ville       de la Ville

Leave a Reply

Your email address will not be published.