Qualità, creatività e superbe etichette ad accompagnare i piatti: così Mystic Burger rende omaggio al re del cibo da strada, l’hamburger.
Mystic Burger       Mystic Burger
Sono circa una decina i panini proposti da Mystic Burger, più uno special mensile e il cambio del menù due volte l’anno, per poter servire sempre alimenti freschi, stagionali e della massima qualità. Con un occhio di riguardo agli ingredienti italiani ma deviando verso l’internazionalità quando ne vale la pena. Tanto che accanto a chianina, bovino di lessinia, fassona piemontese o culatello, ecco spuntare anche wagyu di Kyoto Miyabi piuttosto che salmone e seitan. Il tutto racchiuso in differenti tipi di pane rigorosamente artigianale pensati per esaltare l’ingrediente principale valorizzandone il gusto e la consistenza: tartine al latte, michetta, pane ai cereali, crunchy mais, bretzel e perfino un panino aromatizzato al caffè. Nato nel 2013 a Como da un’idea di Massimo Del Gatto e Andrea Marti – brianzoli, cuochi, ma soprattutto amanti della buona cucina – il progetto Mystic Burger si è nel tempo allargato con l’apertura dei due ristoranti di Carate Brianza (MB) e Montorfano (CO). Tre locali con arredi e atmosfera molto simili, dallo stile urbano, moderno e giovane, ma ognuno
Mystic Burgerperfettamente integrato nel contesto dove è ubicato. E poi ecco anche due food-truck e il recente beer-taxi inglese, che percorre gli eventi di tutta Italia ogni fine settimana. Ciò che non cambia mai sono la qualità e la fantasia negli accostamenti, come ad esempio quello con la stracciatella o altri formaggi cremosi al posto di salse che potrebbero sovrastare l’equilibrio di altri sapori, piuttosto che quelli con le uova, con il bacon crispy o con tante freschissime verdure. Né mancano gli antipastini, magari da condividere, quali chips di culatello, mozzarelline panate o patate dipper e gustosissimi dolci artigianali, anche gluten free. E per apprezzare ancora di più i piatti ci sono una carta dei vini con oltre 80 etichette, una carta del sake, una selezione di birre artigianali e soprattutto la drink list
Mystology” firmata da Simone Maci – formazione classica di american bartending condita da esperienze londinesi – e pensata con una moderata gradazione alcolica, per poter essere apprezzata sia come aperitivo sia durante tutto il pasto. Otto drink che si possono ordinare anche in formato bottiglia da 700ml, eventualmente anche da asporto, accompagnata da ghiaccio oshizaki marchiato. (Facebook @MysticBurger – Instagram @mystic_burger).
Photo Credits @Modestino Tozzi
Mystic Burger       Mystic Burger

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata