Importatrice esclusiva di alcuni dei brand più iconici della cucina e dell’outdoor da 85 anni, Künzi celebra questo importante compleanno rinnovandosi ulteriormente e raccontandosi in un docufilm.

KünziDai multiuso Swiss Army Knives di Victorinox al leggendario forno da cottura Kamado Big Green Egg, dall’impastatrice di design Ankarsrum al multicooker Instant Pot, dagli stampi Nordic Ware al blender Vitamix. Sono solo alcuni dei marchi che abbiamo la possibilità di conoscere e di utilizzare grazie a Künzi Spa, l’azienda che da 85 anni importa e distribuisce in esclusiva i brand per la cucina e l’outdoor più iconici a livello internazionale. Una storia di famiglia che ha inizio a Milano nel 1936 con Adolfo Künzi, che commercializza prodotti nel ramo della coltelleria e della forbiceria e che nell’immediato dopoguerra stringe un sodalizio con Victorinox per la distribuzione in Italia dei multiuso e delle lame da cucina del marchio svizzero. Comincia così la specializzazione dell’azienda nello scoprire proposte innovative, di design e tecnologicamente all’avanguardia da proporre agli italiani. Oggi Künzi, con sede a Bresso (in provincia di Milano) negli ambienti che furono della casa editrice Ciro Del Duca, coordina anche il laboratorio di cucina e hub didattico LABZ ed ha recentemente aperto una filiale a Francoforte sul Meno per seguire i mercati di lingua tedesca. KünziE per celebrare in modo davvero speciale il suo 85esimo anniversario di attività, l’azienda ha prodotto il docufilm dal titolo “85 – Ottantacinque – Proud. Family. Company”, che ripercorre le tappe della sua storia e raccoglie le testimonianze della famiglia, dei clienti, di tutti i dipendenti e degli chef con cui nel tempo Künzi ha collaborato e che sono stati conquistati dai suoi prodotti. Tra questi Ernst Knam, che non può fare a meno dei coltelli Victorinox e ha creato per questo importante anniversario la torta Violet; Davide Scabin e Giancarlo Morelli, innamorati delle funzionalità del Big Green Egg; e naturalmente Daniele Persegani, che con l’azienda ha intrecciato una lunga partnership. Un racconto di un’azienda fatta di persone che condividono, come una vera famiglia, una visione e una passione, l’innovazione e la crescita, i passaggi generazionali e il difficile periodo della pandemia e che si conclude con l’augurio che Künzi, rimanendo una family company con l’ingresso della quarta generazione, diventi ancora più digitale, paneuropea e inclusiva. “In Künzi ci consideriamo anche scopritori di tendenze, di ciò che è bello e funzionale”, spiega l’Amministratore
Künzi                             Künzi
Andrea Caimi, che prosegue: “Paradossalmente, e sempre di più, la sfida posta dalla globalizzazione che ci fa conoscere di tutto è quella di saper personalizzare ciò che ci viene offerto. Un prodotto statunitense o nordeuropeo va introdotto e traslato per il mercato italiano, per i suoi usi ed esigenze. Ecco allora che il mixer può fare il gelato o la crema al cioccolato, o che il forno griglia polipi e gamberi alla perfezione con le nostre ricette e personalizzazioni. Anche in futuro, il customizing sarà una chiave fondamentale per il successo”. Proprio nel periodo di forzato lockdown l’azienda ha saputo rinnovarsi lanciando il proprio sito per la vendita diretta (www.shopit.kunzigroup.com), canale che ha veicolato circa il 30% delle vendite aziendali anche grazie alla sinergia con i canali social sui quali – con dirette, consigli e assistenza – Künzi investe già da diversi anni. “La pandemia ha accelerato un trend già in atto: sempre più clienti si informano e acquistano online, la rete retail resta per noi, in ogni caso, comunque fondamentale: l’esperienza e la consulenza personale in negozio restano, per una fascia di clienti, assolutamente imprescindibili”, spiega Michela Caimi Künzi, Amministratore delegato di Künzi S.p.A.

(Link al docufilm: https://kunzigroup.com/ottantacinque/).
Künzi              Künzi

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata