Per affrontare il rientro in salute e bellezza la ricetta del centro di medicina e benessere Cerva 16 si basa su sonno, nutrizione, balance ormonale e medicina estetica.

sonnoSe le vacanze estive non ci hanno regalato la tanto desiderata “rimessa in forma” ma, al contrario, sono state sinonimo di chili in più, pelle invecchiata per il troppo sole e corpo affaticato da notti brave, niente paura perché possiamo correre subito ai ripari per ritrovare la forma perfetta ed aiutare il nostro sistema immunitario a rafforzarsi. Il tutto partendo da un buon sonno, tanto rigeneratore e ristoratore quanto solitamente trascurato.“Al rientro dalle vacanze, a settembre, a tutti i miei pazienti chiedo di dedicare massima attenzione al sonno in contemporanea a qualsiasi programma nutrizionale”, spiega la Dott.ssa Federica Almondo, specialista in Scienze dell’Alimentazione e co-fondatrice, assieme al marito Luciano Buratti, di Cerva 16, il più innovativo centro di medicina funzionale anti-aging in Italia con sede a Milano. “Il sonno incide in modo importante su due ormoni: la grelina, responsabile della stimolazione dell’appetito; e la leptina, che al contrario manda i corretti segnali di sazietà. Dormire un tempo adeguato e in modo corretto rende inoltre il nostro organismo più rilassato regolarizzando la secrezione del cortisolo che, quando è in eccesso, ci spinge a utilizzare gli zuccheri disponibili impedendo al nostro organismo di consumare i grassi di riserva, aumentando così la glicemia nel sangue e danneggiando il nostro metabolismo”. Ed ecco quindi l’importanza di un sonno ben equilibratosonno per massimizzare i benefici di una buona impostazione alimentare, che deve essere naturalmente ritagliata su misura per ognuno di noi e che va a braccetto con l’integrazione, come spiega ancora la dottoressa Almondo: “Per rimettersi in forma è estremamente importante eliminare le tossine accumulate. Grazie ad un apporto corretto di macro e micronutrienti si ritrova la piena energia fisica e mentale e si riequilibra la flora microbica intestinale, importantissima per avere un sistema immunitario efficiente che ci accompagnerà verso l’ultima parte dell’anno”. Un altro aspetto del metodo Cerva 16 è relativo alla medicina estetica che promuove turn-over cellulare e bellezza naturale con il programma aesthetic nude. I trattamenti esfolianti favoriscono l’eliminazione delle cellule provate dalla intensa esposizione solare e sono seguiti da trattamenti rigeneranti che danno vita ad una pelle nuova, più sana, più bella. Il percorso Remise en Forme 360 proposto dal centro si basa quindi su un protocollo in 4 passaggi coordinati che accompagnano le persone a dormire bene, alimentarsi ed integrarsi correttamente, ritrovare l’equilibrio ormonale e riportare armonia estetica naturale a viso, corpo e capelli. Per quanto riguarda in particolare la bellezza (e la salute) del viso, segnaliamo due protocolli esclusivi studiati da Mariela Ballesteros, Beauty Manager e Aesthetic Advisor di Cerva 16. Ton Up Lifting abbina le tecniche manuali provenienti da ogni parte del mondo e brevettate nel Faceup Sculptural Lifting® ai benefici ottenibili da nuove e straordinarie tecnologie applicate alla medicina estetica per regalare un risultato eccezionale, visibile e duraturo, in termini di tonicità, definizione dei contorni e riduzione delle rughe. Si parte dall’analisi della pelle e dell’unicità di ogni viso per “scattare un’istantanea” che consente al protocollo Tone Up Lifting di ottenere la massima personalizzazione, efficacia e durata possibile. Grazie ad una tecnica di massaggio a sonnotrama profonda, che interessa la muscolatura interna ed esterna del viso, si conquista una pelle levigata e luminosa, si curano gli inestetismi dell’epidermide, si migliora il tono degli zigomi e la tonicità dei tessuti definendo l’ovale. Il risultato finale è assolutamente sorprendente anche per contorno occhi, borse sottocutanee, rughe perioculari, rughe frontali e nasogeniene, “codice a barre” e, non ultimo, per il miglioramento di collo e décolleté. Il protocollo “ai fili di collageneè invece un potente anti-age che rallenta il processo di invecchiamento, riduce i segni del tempo e stimola la produzione di collagene ed elastina. L’efficacia del protocollo, non invasivo, è ottenuta attraverso il mix di trattamenti manuali eseguiti per preparare la pelle tramite una profonda detersione, per scaldarla con massaggi attivanti e per trattarla con l’applicazione esterna dei fili di collagene che riempiono le rughe e stimolano l’epidermide alla produzione di nuovo collagene. Il trattamento deve essere ripetuto tre volte, ma già dalla prima seduta l’effetto liftante è visibile. “Questa proposta è perfetta per tutte le persone che sono molto attente alla prevenzione, che desiderano cancellare gli effetti del tempo sul nascere e non vogliono ricorrere a soluzioni di medicina estetica – spiega Mariela – Del resto il nostro obiettivo in Cerva 16 è proprio quello di dare risposte a esigenze molto diverse tra loro, perché la bellezza non è uno standard unico ma è soprattutto uno stato mentale”.

***
Cerva 16
Milano, via Cerva 16 (zona San Babila)
https://cerva16.com

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata