Passione, amore per il territorio, ricerca della qualità: così nascono i vini della Fattoria Betti nella sua artistica cantina di Quarrata.
Fattoria Betti       Fattoria Betti
Si trova a Quarrata, nel territorio del Montalbano, in provincia di Pistoia, quella che è probabilmente l’unica struttura in stile liberty costruita in Italia come cantina. Un edificio datato 1903 che in passato veniva utilizzato dalle fattorie vicine per portare le uve per la vinificazione e che oggi ospita la Fattoria Betti, nota ai più per il suo ottimo Chianti Montalbano DOCG. Al recente Vinitaly l’azienda ha presentato in anteprima per l’Italia due nuove annate: il fruttato Bianco di Toscana IGT “Creto dè Betti” – 70% Chardonnay e 30% Trebbiano Toscano – e il Rose’ di Toscana IGT “Caprone”, un Sangiovese in purezza dalle fresche note minerali la cui prima vendemmia risale al 2016. Vini nati dalla grande passione dei fratelli Guido e Gherardo Betti, che utilizzano tecnologie innovative senza tuttavia tradire l’antica arte della vinificazione ed impiegano in maniera non invadente il legno per preservare al meglio il frutto del vino. Nelle vigne della Fattoria Betti, un terreno argilloso posto a 150-200 metri s.l.m., si trovano prevalentemente Sangiovese, Cabernet, Trebbiamo, Canaiolo nero e Merlot, utilizzato in purezza per il Rosso di Toscana IGT “Semel”.L’allevamento è a cordone speronato, per le uve Trebbiano si usa invece il guyot, la lavorazione avviene mediante l’inerbimento parziale e i concimi organici. Una volta matura, l’uva viene raccolta a mano e selezionata minuziosamente. La produzione è limitata, per esaltare la qualità anziché la quantità: circa 60mila bottiglie che con i prossimi nuovi impianti potrà raggiungere circa 120-130mila bottiglie.
Credits: fattoriabetti.it
Photo Credits @Gianluigi Premuda
Fattoria Betti       Fattoria Betti

Related Posts